Abbazia di Marienberg Menu

Archivio di Marienberg

La prima notizia relativa all’archivio di Monte Maria si trova nel Registrum del cronista Goswin nel XIV secolo, che ne costituisce anche il cimelio più antico.
Nel corso dei secoli l’archivio ha subito alcune perdite, si sono tuttavia conservati fino ad oggi dei documenti risalenti all’epoca della fondazione del monastero. Nel periodo della chiusura tra il 1807 e il 1816 l’archivio sembra aver subito perdite relativamente modeste. Negli anni dal 1912 al 1918 P. Thomas Wieser (1872–1918) effettuò una riorganizzazione dell’archivio che sostanzialmente è rimasta fino ad oggi.
Attualmente nell’archivio conventuale si trovano oltre 1500 documenti, numerosi atti e manoscritti. Documentano principalmente la storia di Monte Maria con i possedimenti e le cappellanie. Vi sono anche raccolti i documenti d’archivio delle scuole e dei convitti gestiti dai benedettini locali. Archivio e biblioteca insieme sono stati trasferiti nella nuova sede nel 2017.


L’archivio conventuale è consultabile su prenotazione. Le richieste vanno inviate al seguente indirizzo: archiv@marienberg.it
close-buttontechnologyenvelopego-back-left-arrowright-arrow-forwardtoolarrows-4phone-callarrows-3cloudymagnifying-glassshopping-bagdownload-1telephonedownloadright-arrowarrows-2calendar-1arrows-1arrowscrossmenu-buttonphoto-camera-1menu-button-of-three-horizontal-linestripadvisor-logotypehand-finger-pointing-downfacebook-logo-buttonzoom-in-1play-buttontwitterclose-envelopephone-receiverprinter-printing-documentlocation-pinyoutubeplaceholder-1placeholdercalendarpicture-1zoom-inpicturemailinstagramfacebook-1facebooksungoogle-pluswebcammusica-searchermenuphoto-camerafacebookinstagram